4.9
(26)

Un buon isolamento termico interno è in grado di garantire un’abitazione calda e confortevole in modo che possa accogliere al meglio tutti coloro che ci abitano sia durante il freddo dell’inverno sia col caldo torrido d’estate.
Poter contare su un buon livello di coibentazione interna è molto importante per diversi motivi; infatti delle pareti correttamente isolate da freddo e caldo eccessivo non solo garantiranno un comfort abitativo superiore ma anche un importante risparmio in bolletta.

L’isolamento termico interno è un intervento edilizio che permette di isolare al meglio la casa soprattutto quando non si può effettuare un cappotto esterno per impedimenti condominiali o costi proibitivi. Quando si installano dei pannelli isolanti sulle mura, infatti, si riesce a migliorare da subito il clima interno dell’abitazione evitando anche dispersione di calore.
Ecco perché è importante saperne di più sulla possibilità di installare dei pannelli isolanti per ottenere un ottimo isolamento termico interno.
Se stai pensando di procedere con questo tipo di intervento posso dirti che sei nel posto giusto.
Infatti, quando avrai finito di leggere questo articolo sarai perfettamente in grado di comprendere in che modo orientarti. Iniziamo!

INDICE

Costo Isolamento Termico Interno

Abbiamo voluto creare una tabella per facilitare la comparazione dei vari costi d’intervento in relazione al prodotto che si decide di utilizzare.

Ci teniamo a specificare, però, che i prezzi sono indicativi.

Pannelli Isolanti e SpessoriGrado di Isolamento
da 1-10
Difficoltà di Montaggio
da 1-10
Prezzo € al mq.
Sughero + Rasatura 2 cm7826-32
Sughero + Rasatura 3 cm9834-40
Sughero + Cartongesso 3 cm8638-44
Sughero + Cartongesso 4 cm9642-49
Polistirolo Grafite 3 cm5716-18
Polistirolo Grafite 4 cm5,5718-20
Polistirolo Grafite + Cartongesso 4 cm6622-24
Fibra Legno + Rasatura 2 cm6823-26
Fibra Legno + Rasatura 4 cm7836-42
Lana di Roccia + Cartongesso 4 cm7634-40
Lana di Roccia + Cartongesso 5 cm8637-42

Isolamento Termico Interno: i 5 Vantaggi Immediati

  1. Installazione relativamente semplice e adatta al fai da te
  2. Costo contenuto rispetto all’isolamento termico esterno
  3. Abbattimento costo delle bollette grazie al risparmio energetico
  4. Temperature costanti e stop alla dispersione di calore
  5. Maggior comfort abitativo
Rappresentazione grafica dell'isolamento termico interno

L’isolamento termico interno di un’abitazione è uno degli interventi edilizi più diffusi in questo specifico ambito. Questo per via del fatto che installare dei pannelli isolanti sulle pareti è una pratica relativamente semplice e non richiede uno sforzo economico importante come spesso, invece, accade per un cappotto esterno.

Gli edifici, gli uffici e le case che scelgono di adottare un isolamento termico interno adeguato riescono anche a risparmiare in bolletta una somma per nulla trascurabile e che, se sommata, risulta essere rilevante per l’economia di una famiglia. Quando si riscalda meno una casa, nel momento in cui si accendono meno i condizionatori o i termosifoni, si consuma meno energia, quindi di conseguenza le bollette da pagare risulteranno meno ingenti. Dunque, si andrà a limitare una delle spese più pesanti che di solito ci si trova ad affrontare durante il corso dell’anno.

isolamento termico interno: come funziona schizzo a mano
Appunti di lavoro sull’isolamento termico interno

Il cappotto termico interno naturalmente possiede dei vantaggi che vanno a interessare l’inquilino di un’abitazione o i dipendenti di un ufficio. Infatti, agire con l’isolamento interno permette di creare un’ambiente con un elevato comfort abitativo. Il comfort è dato dalla possibilità di mantenere all’interno della propria casa o del proprio ufficio una temperatura stabile e gradevole durante tutto il corso dell’anno, senza dover spendere soldi in misura eccessiva per il riscaldamento o l’aria condizionata. Non solo, il riscaldamento per un numero di ore eccessive in casa rende l’aria che si respira pesante e non completamente salubre, quindi può aumentare il rischio di contrarre raffreddori e malanni stagionali.

Chi sta contemplando di effettuare questo intervento deve però sapere che c’è un soltanto un contro da considerare, ovvero la riduzione, seppur minima, dello spazio in casa. Capiamoci, si parla di pochi centimetri sull’intera metratura dell’immobile.
Infatti grazie ai nuovi pannelli isolanti per pareti interne e ai vari metodi di coibentazione delle pareti è possibile isolare la casa in modo ottimale senza perdere spazio eccessivo. A fronte della perdita di alcuni centimetri di metratura si ottengono però diversi vantaggi, come riassunto all’inizio di questo paragrafo.

Potrebbe interessarti leggere anche >>> CAPPOTTO INTERNO O CAPPOTTO ESTERNO: QUALE SCEGLIERE?

Isolare Pareti Interne con Pannelli Isolanti: Materiali e Spessori Consigliati

La scelta dei giusti pannelli per l’isolamento termico interno è davvero molto importante. In commercio ci sono tantissimi pannelli isolanti anche di diversi spessori e non sempre è facile scegliere quello giusto.

Ogni pannello può avere delle caratteristiche diverse ecco perché ora ne vedremo le differenze.
Ecco alcune tra le migliori soluzioni per isolare le pareti interne:

Pannelli Lana di Roccia + Cartongesso

Pannelli accoppiati isolanti lana di roccia cartongesso
Pannelli Accoppiati Isolanti Lana di Roccia + Cartongesso
Spessore Consigliato: 4 cm escluso cartongesso

La lana di roccia è un ottimo isolante termico minerale, ideale per la coibentazione interna dell’immobile. Tiene lontana la muffa e l’umidità e al contempo è in grado di favorire l’assorbimento delle onde sonore, fornendo così anche un buon isolamento acustico (puoi trovarli nel nostro catalogo prodotti). Considerali tra i migliori per il tuo intervento di isolamento termico interno.

Pannelli di Sughero + Cartongesso

Pannelli isolanti accoppiati sughero cartongesso
Pannelli Accoppiati Isolanti Sughero + Cartongesso
Spessore Consigliato: 2 cm escluso cartongesso

Tra i migliori materiali per l’isolamento termico in assoluto ci sono i pannelli di sughero come quelli che trovi sul nostro store Futura Zeta, sono ideali per un perfetto isolamento termico interno delle pareti. La soluzione accoppiata con il cartongesso, poi, facilita anche l’installazione! Il sughero è un materiale naturale che permette di ottenere un buon isolamento delle pareti interne e al contempo rende l’ambiente più asciutto e libero dall’umido. 

Pannelli di Polistirolo + Cartongesso

Pannelli Isolanti Accoppiati Polistirolo Cartongesso
Pannelli Isolanti Accoppiati Polistirolo + Cartongesso
Spessore Consigliato: 3 cm escluso cartongesso

Tra i materiali artificiali troviamo invece il polistirolo. Questo materiale è più economico rispetto alla lana di roccia o rispetto al sughero. I pannelli di polistirolo sono comunque ottimali per isolare la casa o le pareti interne, anche se sono consigliati principalmente per lavori in zone più fredde e poco umide.

Una volta che avrai scelto i pannelli isolanti migliori per la tua abitazione, allora potrai procedere alla coibentazione delle pareti interne e anche alla controsoffittatura, ove necessario.

Isolare Pareti Interne: 2 Procedure Passo Passo

Vediamo insieme 2 delle principali modalità per creare un buon isolamento termico interno delle pareti grazie ai pannelli isolanti e la procedura per applicarli correttamente.

Isolamento Termico con Pannelli Isolanti in Lana di Roccia + Rasatura

Rendering montaggio pannelli isolanti per isolamento termico interno
Rendering di montaggio pannelli isolanti

Il primo intervento che è possibile eseguire per mantenere l’ambiente più caldo, ed isolare internamente la struttura è quello che prevede l’uso dei pannelli in lana di roccia, come quelli proposti nel nostro store. Nella maggior parte dei casi è sufficiente puntare su pannelli da 40 mm che garantiscono un ottimo risultato.

Procedura:

  1. La prima cosa che devi fare prima di applicare i pannelli è la pulizia dell’intonaco con della carta abrasiva a grana grossa. Una volta che l’intonaco vecchio sarà tolto del tutto si potranno iniziare ad incollare i pannelli direttamente sulle mura.
  2. Una volta sistemato l’intonaco, partendo dal basso verso l’alto dovrai andare ad incollare, con una colla specifica per l’isolamento, i pannelli in lana di roccia. Per mantenere i pannelli uno sull’altro e vicini fra loro, nel momento in cui li vai a posizionare sulla parete devono essere collegati con dei tasselli per pannelli isolanti. I tasselli fissanti andranno a realizzare in modo ottimale una controparete isolata e ferma.
  3. Una volta coibentate in modo ottimale tutte le pareti, sarà necessario andare a ripristinare le mura esteticamente. Andrai, infatti, ad applicare una prima mano di rasatura con lo stesso prodotto con cui si incollano i pannelli.
  4. Contestualmente si applica la rete porta intonaco annegandola nella prima mano di rasante appena steso.
  5. A distanza di 16-24 ore l’una dall’altra, potrai applicare la seconda mano di rasante sulla rete ottenendo una parete liscia e pronta per essere imbiancata.
  6. Asciugato correttamente il rasante, puoi procedere con la finitura e l’imbiancatura delle pareti tinteggiando con una pittura antimuffa e traspirante.

Il consiglio dell’esperto: “Ricorda che se oltre alle pareti hai deciso di procedere anche all’isolamento termico del soffitto, allora o scegli di fare prima la controsoffittatura, oppure nel momento in cui applichi i pannelli sulle pareti, lascia uno spazio di circa 2 o 3 cm per andare a fare una corretta operazione sul soffitto.”

Isolamento Termico Interno con Pannelli Accoppiati (Cartongesso Isolante)

Schema di montaggio dei pannelli isolanti accoppiati per isolamento termico interno
Schema di montaggio passo passo dei pannelli accoppiati Futurazeta

Vediamo adesso un’altra soluzione perfetta per creare un buon isolamento termico interno delle pareti che prevede l’uso di pannelli accoppiati (spesso chiamati cartongesso isolante) con una zona isolante e una facciata realizzata in cartongesso. I pannelli accoppiati con cartongesso isolante sono ottimali per riuscire a creare un cappotto termico interno senza dispersioni di calore.

Procedura:

  1. Andare a ripulire o eliminare l’intonaco vecchio sempre tramite una carta abrasiva a grana grossa. Si consiglia di effettuare questo passaggio anche se non ve n’è apparentemente necessità, magari con una grana fine, per pulire e lisciare la superficie.
  2. Una volta sistemato l’intonaco sottostante, così come per la procedura precedente, si consiglia di partire dal basso verso l’alto, andando ad incollare con colla-rasante i pannelli accoppiati. Per mantenere i pannelli uno sull’altro e vicini fra loro, nel momento in cui li vai a posizionare sulla parete ti consigliamo di sistemarli con dei tasselli che andranno ad inserirsi nelle giunture.
  3. Fatto ciò si potrà procedere a stuccare le giunture tra i pannelli ed attenderne l’asciugatura.
  4. Asciugato lo strato di stucco basterà carteggiare leggermente per renderlo liscio e pronto ad essere pitturato.
  5. La procedura è termina ed i pannelli sono pronti per essere pitturati.

Potrebbe interessarti leggere anche >>> RUMORI MOLESTI IN CONDOMINIO: QUALI SOLUZIONI?

Conclusioni

Grazie agli interventi descritti in questo articolo riuscirai ad effettuare un corretto isolamento termico interno delle pareti e a beneficiare dei vantaggi che abbiamo visto. Siamo sicuri che adesso tu abbia le idee molto più chiare su cosa fare.

Non sarà difficile effettuare questo tipo di lavoro, basterà un po’ di manualità. Ricorda comunque che se dovessi aver bisogno di noi saremo pronti a consigliarti su come e cosa fare in base alla tua specifica situazione tramite una consulenza telefonica del tutto gratuita.

Ora non ti resta che dare un’occhiata ai prodotti nel nostro store oppure contattarci se hai ancora dei dubbi o vorresti saperne di più.

Scritto da: 
Geom. Michele Zecchino – Specialista in sistemi per l’isolamento delle strutture abitative

C’è ancora qualcosa che vorresti sapere?

Ti è stato utile questo articolo?

Dacci un voto! 🙂

Voto medio 4.9 / 5. Numero di voti 26

Sii il primo a lasciare un voto!

Ci dispiace che questo articolo non ti sia stato utile!

Permettici di migliorarlo.

Come possiamo migliorarlo secondo te?