Isolamento Termico per la Casa: Caratteristiche e Come Scegliere

isolamento termico caratteristiche e come scegliere futurazeta
4.6
(41)

L’isolamento termico della casa (anche conosciuto come coibentazione) è uno degli interventi più richiesti per la riqualificazione energetica quando ci si vuole prendere cura della propria abitazione. Questo sistema di coibentazione prevede delle operazioni che permettono di contenere all’interno di una casa o di un luogo di lavoro una temperatura stabile sia durante il periodo estivo sia durante quello invernale.

INDICE

L’importanza della coibentazione della casa

L’isolamento termico è un aspetto di fondamentale importanza, in qualsiasi tipo di edificio, per ridurne al minimo la dispersione termica incrementandone al contempo l’efficienza energetica. Al giorno d’oggi sono diversi, infatti, i vantaggi dell’isolamento termico di una casa, a cominciare dal conferimento di una classe energetica superiore che contribuisce ad aumentarne il valore di mercato.

Ancora, la coibentazione di un appartamento è fondamentale per il comfort interno, soprattutto negli edifici realizzati in cemento armato e con molti ponti termici, e poiché mantiene la temperatura costante, ha anche diversi benefici a livello ambientale in quanto contribuisce alla riduzione dell’immissione di anidride carbonica in atmosfera.

Isolamento termico, a chi è rivolto?

Gli isolamenti termici possono essere effettuati sia su edifici di nuova costruzione che implementati in quelli già esistenti, e addirittura possono essere realizzati anche per una singola unità immobiliare o per un singolo fabbricato, come nel caso di chi vuole coibentare in autonomia il proprio appartamento o di un condominio che opta per la coibentazione della facciata esterna.

Coibentazione casa, i costi

costi per coibentare casa con isolamento termico

Sono tantissime, le variabili che determinano il costo di un’operazione di isolamento termico; i prezzi che seguono sono solo indicativi, ma possono aiutare ad avere un’idea in linea di massima del costo di tali operazioni.

TIPOLOGIAPOSIZIONEPREZZO AL mᒾ
Isolamento TettoEsterno35 – 40 €
Interno20 – 30 €
Isolamento FacciataEsterno28 – 36 €
Interno20 – 28 €
Tabella dei costi degli interventi. I prezzi sono indicativi.

Isolamento termico: tipologie e caratteristiche

Naturalmente, non tutti gli edifici e le case si possono isolare termicamente allo stesso modo; ci sono diversi tipo di coibentazione e di isolamento termico che si possono scegliere in base all’uso che se ne deve fare, così come ci sono diversi tipo di materiali isolanti termici, ognuno con le sue caratteristiche, le destinazioni d’uso e i suoi limiti di utilizzo.

Tendenzialmente si tende a distinguere gli isolamenti termici in base all’applicazione ottimale, alla tipologia di materiale e al supporto tecnico in cui viene commercializzato; in commercio di trovano fogli, pannelli, rotoli o materiale sfuso e ognuno ha il suo impiego nella casa, fuori… o nelle intercapedini. Vediamoli più nel dettaglio.

Isolamento termico per interni

La coibentazione della casa è l’intervento maggiormente impiegato per stabilizzare la temperatura interna e quindi incrementare la prestazione energetica di una casa, e si realizza coibentando le pareti interne. Il risultato? Una casa fresca d’estate e calda in inverno che riduce drasticamente i consumi di climatizzazione e riscaldamento.

In particolare, la coibentazione della casa viene effettuata sulle pareti perimetrali, su quelle esposte a nord o su quelle di separazione con altre unità immobiliari, evitando così di dover intervenire sulla facciata, operazione che risulta ben più onerosa.

Solitamente per la coibentazione di un appartamento si possono utilizzare soluzioni diverse, eccone due:

  • Pannelli a basso spessore (tra 3 e 10 mm), realizzati in materiali naturali (come quelli in sughero) o sintetici, ideali per chi li vuole applicare direttamente sulle pareti.
  • Isolamento ad alto spessore (fino a 5 cm) tramite pannelli accoppiati per cappotto interno, realizzati in materiale isolante e cartongesso.

Isolamento termico per esterni

Isolamento termico per esterni Futurazeta
Isolamento Con Cappotto Termico Esterno

Il primo, più evidente vantaggio della coibentazione della casa tramite il cappotto esterno è quello di salvaguardare la metratura interna. Di più complessa realizzazione, la messa in opera del cappotto esterno prevede anche l’utilizzo di materiali permeabili al vapore acqueo, resistenti alle intemperie, meccanicamente stabili e con una buona resistenza al fuoco, per una casa sicura, perfettamente isolata.

La realizzazione del cappotto esterno avviene mediante l’applicazione di pannelli isolanti applicati con una fuga di qualche millimetro che tiene conto della dilatazione e della contrazione dei materiali in base alla stagione.


I pannelli per l’isolamento termico esterno hanno solitamente uno spessore che varia dai 6 ai 12 centimetri, con la possibilità di scegliere il tipo di materiale in base alla necessità, dal polistirolo al polistirene espanso al sughero passando per altri materiali come la lana di roccia o i pannelli a doppia densità.

Isolamento termico per le intercapedini

È il più semplice dei lavori di coibentazione casa e viene effettuato con la tecnica dell’insufflaggio, se le pareti lo consentono, praticando dei fori nei muri e inserendo nelle camere d’aria delle pareti perimetrali degli speciali composti realizzati con fiocchi di lana o cellulosa, schiuma di poliuretano espanso, sughero granulare o polistirene espanso in perle.

Leggi anche >> Come Coibentare il Cassonetto della Tapparella

I migliori materiali per i pannelli isolanti

pannelli isolanti i migliori materiali come sughero, lana di roccia, e polisirolo
Migliori Materiali per Pannelli Isolanti come Sughero, Polistirolo e Lana di Roccia

La prima cosa da fare quando si decide di creare l’isolamento termico interno di un appartamento o di una casa è scegliere il materiale giusto che offra un buon livello di coibentazione. Sono tanti, i materiali organici, non organici e di sintesi tra cui scegliere, vediamoli nel dettaglio.

  • Sughero: è la prima scelta quando si parla di isolanti, in qualità di materiale organico, traspirante, durevole e inattaccabile da eventuali roditori o insetti. Per le sue caratteristiche è anche il materiale più costoso.
  • Fibra di Legno: è un materiale organico ottenuto dagli scarti della lavorazione del legno lavorati con speciali resine, con colle o bitumi che ne incrementano la lavorabilità.
  • Fibra di Canapa: proveniente dalla lavorazione dello stelo disidratato della pianta della canapa, è un materiale organico che, unito con leganti a base di calce diventa un termoisolante versatile e soprattutto leggero.
  • Calcestruzzo aerato autoclavato: materiale inorganico cellulare ottenuto dall’unione di cemento, acqua, sabbia di quarzo, alluminio e gesso. Si presenta sotto forma di blocchi compatti.
  • Lana di vetro: originato dalla fusione di resina e sabbia quarzifera, è un materiale versatile che si può impiegare per realizzare feltri, rotoli o pannelli efficaci e leggeri. Offre la massima protezione contro il fuoco.
  • Lana di roccia: simile alla lana di vetro con cui spesso viene confusa, deriva dalla fusione in altoforno di roccia basaltica, calcare e koke. Ottimo isolante sia termico che acustico. È un materiale altamente ignifugo.
  • Polistirene espanso, Polistirene estruso: materiali sintetici cellulari realizzato per espansione o estrusione, sono materiali ad alta densità e resistenza al vapore.
  • Perlite espansa: materiale inorganico poroso realizzato da ossidi di alluminio, ferro, potassio, sodio, magnesio, calcio e silicio che se sciolto presenta una granulometria di massimo 5 mm.
  • Vermiculite espansa: granuli sciolti realizzati con un prodotto inorganico composto da silicati idrati, ferro, magnesio e alluminio.

Eccoci giunti al termine di questo articolo e ci auguriamo che ti sia stato utile.

Ti invitiamo a contattarci nel caso tu abbia qualunque dubbio in merito all’isolamento termico e alla coibentazione della casa, sapremo aiutarti nella scelta migliore affinché tu faccia la giusta scelta, evitando gli errori più comuni.

Scritto da: Geom. Michele Zecchino – Specialista in sistemi per l’isolamento delle strutture abitative


Ti è stato utile questo articolo?

Dacci un voto! 🙂

Voto medio 4.6 / 5. Numero di voti 41

Sii il primo a lasciare un voto!

Ci dispiace che questo articolo non ti sia stato utile!

Permettici di migliorarlo.

Come possiamo migliorarlo secondo te?